in assisi .com
Assisi

Abbazia di San Pietro

L'abbazia di San Pietro in Assisi venne fondata nel X secolo su di un terreno che apparteneva ai benedettini del Monte Subasio

Appartenere all'Ordine Benedettino è forse la sua caratteristica principale in quanto, per un editto della fine del 1200, ad Assisi non è più possibile costruire chiese e conventi che non appartengano all'Ordine Francescano o delle Clarisse.

San Benedetto tra San Cirillo e San Metodio

San Benedetto tra San Cirillo e San Metodio

Ad essere sinceri lo stesso editto proibisce addirittura di lasciare in eredità cose o terreni se non ai Francescani ...

Ma ritorniamo all'abbazia di San Pietro.

Abbazia di San Pietro


Le forme attuali dell'abbazia si devono in larga parte alla ristrutturazione, in stile romanico, avvenuta agli inizi / metà del 1200.

La facciata prese la forma rettangolare divisa orizzontalmente in due parti e verticalmente sulle tre navate.

Nella parte inferiore della facciata risalta il portale centrale, che poi è l'ingresso principale della chiesa, affiancato dai due ingressi laterali.

Nella parte superiore fanno la loro bella figura i tre rosoni.

In effetti, l'uso della pietra rosa del Monte Subasio e la realizzazione di grandi rosoni a dare luce alle navate, sono temi classici nell'architettura ad Assisi nel 1200 e sono ritrovabili anche nelle basiliche di San Francesco e di Santa Chiara.

Abbazia di San Pietro


L'interno dell'abbazia è diviso su tre navate separate da pilastri.

Il presbiterio è rialzato e chiuso da un abside semicircolare.

Sopra il presbiterio si trova una cupola con ogiva centrale.

cupola con ogiva centrale

Gli arredi e le decorazioni, restaurate nel 1954, non sono particolarmente appariscenti.

Citiamo che ai lati del presbiterio si possono vedere dei monumenti funebri di nobili assisiani del XIII e XIV secolo.

L'abbazia di San Pietro venne consacrata nel 1253 da Papa Innocenzo IV.

San Pietro


Interessante è la Cappella del Santissimo Sacramento dove è visibile un trittico di Matteo da Gualdo.



inassisi




Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1



Lascia i tuoi commenti sulla nostra pagina

inassisi / Google+





























Grazie per la lettura