in assisi .com
Assisi

San Damiano

Era 1205/6 quando San Francesco, nel silenzio e nella meditazione tra le campagne di Assisi, non disdegnava di fermarsi a pregare nella Chiesetta di San Damiano che dista meno di 2 chilometri da Assisi.

E fu qui, un giorno come tanti altri, che il Crocifisso della cappellina si animò dicendoGli per tre volte:

"Vade, Francisce, repara domum Meam"

San Damiano


Anche il Celano ricorda questa chiesa di campagna con un ...

Questo è il luogo beato e Santo, nel quale ebbe felice origine per opera di San Francesco stesso la gloriosa religione e l'eccellentissimo Ordine delle Povere Dame e Sante Vergini ...

... nel quel luogo Madonna Chiara, nativa della città di Assisi, pietra preziosissima e fortissima, fu fondamento delle altre pietre sovrapposte

Celano, Vita di San Francesco, 8: FF.351


E' noto che San Francesco restaurò la chiesetta con anneso convento per poi donarlo nel 2011 in uso alle Povere Dame di Santa Chiara.

Il convento di San Damniano fu il loro rifugio fino al 1260 quando, portandosi dietro anche il Crocefisso parlante, si trasferirono ad Assisi presso la nuova Basilica di Santa Chiara.

San Damiano


Oggi il convento è parzialmente visitabile secondo gli orari successivamente riportati.

L'ingresso alla chisea dal lato destro attraverso la Cappella di San Girolamo, in cui può ammirare un grande affresco rappresentante la Vergine in trono tra Santi di Tiberio d'Assisi dipinto tra il 1517 ed il1522.

San Damiano - Cappella di San Girolamo - Vergine in trono tra Santi di Tiberio d'Assisi

Cappella di San Girolamo - Vergine in trono tra Santi di Tiberio d'Assisi

Dalla Cappella di San Girolamo si passa nella Cappella del Crocifisso che costudisce la scultura lignea realizzata da Frate Innocenzo da Palermo nel 1637.

Da questa cappella tramite una porta sulla destra si accede prima al Coretto ...

Cappella del Crocifisso

Cappella del Crocifisso

Nella visita non "saltiamo" il Coretto in quanto gli arredi lignei sono quelli originali del XIII e dai cui scranni cantava Santa Chiara con le sue Povere Dame.

San Damiano il Coretto

Coretto

L'affresco che si vede sulla sinistra è datato 1482 e fu dipinto dal Mesastris.

Sempre sulla sinistra si vede un piccolo olio su tela con San Francesco.

San Damiano il Coretto San Damiano il Coretto

Coretto

Salendo la scala circa a metà sulla destra si trova il cosidetto Giardinetto "un'aiuola di lode sul Creato".

Continuando a salire si raggiunge il piano superiore dove in sequenza si trovano prima l'oratorio di Santa Chiara e poi il dormitorio sempre di Santa Chiara con il giaciglio ove la Santa morì:

Oratorio Santa Chiara

Oratorio Santa Chiara


Giaciglio Santa Chiara

Giaciglio Santa Chiara

Si ridiscende la scala e si esce sul chiostro ...

Il chiostro


... dove è possibile, se le finestre sono aperte, dare una sbirciatina al refettorio ...

San Damiano

Una serie di note dell'autore


Ogni tanto San Francesco faceva visita a Santa Chiara, che qui visse dal maggio del 1211 al 12 agosto 1253, praticamente senza uscire, per oltre 42 anni.

Nel 1225 San Francesco, già pesantemente malato, sostò per oltre 50 giorni in una "celluzza" del convento.

Cantico delle Creature

Durante questo lungo periodo compose il Cantico delle Creature

Orario Messe e visite

San Damiano - Orario di visita




inassisi




Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1



Lascia i tuoi commenti sulla nostra pagina

inassisi / Google+





























Grazie per la lettura